Birrificio Endorama

Birrificio Endorama

< torna ai BIRRIFICI

Il Birrificio ENDORAMA nasce nel Settembre 2010 dalla passione di Simone Casiraghi, estimatore delle birre artigianali, crude e non filtrate.

Tutto ha inizio nel 2005 quando, assaggiando birra prodotta in casa da un amico, Simone viene a conoscenza di questo affasciante mondo ed è subito "amore".
Da qui iniziò a sperimentare a casa sua, realizzando le sue prime birre domestiche. Partecipò a corsi di "degustazione" prima e di "imprenditore della birra" poi, organizzati entrambi da "Unione Birrai". La passione cresceva sempre più fino a spingerlo a lasciare il suo vecchio lavoro per cimentarsi in questa nuova attività.

Il nome "Endorama" fu ispirato dal nome dell'album di un gruppo musicale e dal significato affascinante del termine:  Endorama = introspezione.

Le prime birre prodotte furono la Golconda (birra chiara molto secca con gradazione alcolica del  4,8%, leggermente più luppolata delle Kolsch canoniche a cui si ispira); la Malombra (birra in stile Saison luppolata con "Sorachi Ace" e con gradazione alcolica del 5,9%); la Vermilion (ambrata in stile "American Ipa", molto luppolata ed abbastanza leggera con i sui 5,8%); la Milkyman (una "Milk Stout" non troppo dolce dove la tostatura e l'aroma del caffè la fanno da padroni).

La passione viene subito premiata e in men che non si dica (a soli 5 mesi dall'apertura del birrificio) 3 delle 4 birre di Simone si piazzano sul podio al concorso "Birra dell'Anno 2011" nelle rispettive categorie (la Golconda, la Malombra e la Milkyman), uno stimolo in più per proseguire sulla sua strada.

Nell'arco di un anno la produzione si è allargata comprendo anche altri stili birrai.  Ad oggi a catalogo troviamo anche: la Caliban (ispirata alle Tripel Belghe con una gradazione di 8,5%, che nel suo primo anno di vita è già salita sul podio del Concorso Birra dell'Anno 2012), la S.Lucia (Ispirata alle Old Ale inglesi da 8,3% vol.), La Buendia (birra scura in stile American Brown Ale aromatizzata al caffè di Huehuetenango da 6,5 % vol.) e la Lama Ding Dong (in stile saison, affumicata, prodotta a quattro mani con Sebastian Sauer di The Monarchy).

Le birre prodotte sono ad alta fermentazione e rifermentate in bottiglia/fusto. Dal 2013 disponibili anche nel formato da 33cl.

Simone, che gestisce tutto da solo, è giovane, pieno di energie, di idee e passione e va premiato per questo, ma la cosa più importante è che fa delle birre davvero spettacolari...

Da segnalare anche l'origianlità delle etichette, particcolari e molto affascinanti... da vedere.


Le birre di questo produttore

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.